René Magritte, Le double secret - Da Magritte a Duchamp

A ottobre a Pisa: da Magritte a Duchamp

Dopo l’enorme successo raggiunto dall’esposizione dedicata a Modigliani, si conclude per il Palazzo Blu di Pisa un ciclo che ha avuto inizio due anni fa con Salvator Dali; annunciata, infatti, per il prossimo ottobre la mostra: da MAGRITTE a DUCHAMP. 1929: il Grande Surrealismo dal Centre Pompidou. Un evento eccezionale che vedrà per la prima volta l’istituzione francese privarsi di capolavori esposti nella collezione permanente di quella che rappresenta un caposaldo dell’arte del Novecento. Una mostra che cade inoltre nel decimo anno di attività della Fondazione Pisa a suggellare l’attività costante nel territorio limitrofo.

Salvator Dali, Dormeuse, cheval, lion invisibles - Da Magritte a Duchamp
Salvator Dali, Dormeuse, cheval, lion invisibles – Da Magritte a Duchamp

Da Magritte a Duchamp: il Surrealismo

Una mostra articolata in modo da indagare un unico anno, tra i più rappresentativi, il 1929, anno di crisi e svolta che vede l’avvento e l’acme del Surrealismo, movimento attraverso il quale sono passate le maggiori personalità artistiche del tempo. Opere provenienti dal Centre Pompidou, da Magritte a Dali, da Giacometti a Guttuso, fino ad arrivare alla Gioconda con i baffi di Duchamp; una mostra che racconta l’apogeo del movimento. Oltre 90 opere tra disegni, sculture, oggetti, pitture, collage, istallazioni e fotografie d’autore per un percorso espositivo ideato e curato da Didier Ottinger, Directeur adjoint du Centre national d’art et de culture Georges-Pompidou, Musée national d’art moderne di Parigi, tra i maggiori esperti del Surrealismo.

Ernst Max, Chimère - Da Magritte a Duchamp
Ernst Max, Chimère – Da Magritte a Duchamp

Il 1929

Il 1929 rappresenta un anno ricco per un movimento che si è protratto per 40 anni; un anno in cui i maggiori artisti produssero le opere più importanti. Nel 1929 arriva a Parigi Dalì; Magritte era già a Parigi con la moglie da due anni; gli artisti entrano in contatto con Giacometti, figura incisiva per il movimento; l’anno in cui Ernst Max ricomincia a lavorare al collage; i grandi fotografi si uniscono al movimento; nasce il cinema surrealista. Un anno che dimostra che dalla crisi può nascere qualcosa di importante.

Marcel Duchamp, L.H.O.O.Q. (La Jaconde) - Da Magritte a Duchamp
Marcel Duchamp, L.H.O.O.Q. (La Jaconde) – Da Magritte a Duchamp

Appuntamento ad ottobre 2018

Non resta quindi che attendere fino all’11 ottobre 2018 per ammirare tutti questi capolavori imperdibili e la celeberrima ed iconica Gioconda con i baffi di Duchamp!

La Gioconda è così universalmente nota e ammirata da tutti che sono stato molto tentato di utilizzarla per dare scandalo. Ho cercato di rendere quei baffi davvero artistici”. (Marcel Duchamp)

Ilenia Maria Melis

 

da Magritte a Duchamp

1929: il Grande Surrealismo dal Centre Pompidou

dall’11 ottobre 2018 al 17 febbraio 2019

Palazzo BLU

Pisa

https://palazzoblu.it/

CATALOGO DISPONIBILE SU AMAZON

 

 

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.