Mostre

Guttuso Renato Spes contra spem

Guttuso, inquietudini e ispirazioni religiose al Palazzo del Quirinale

Il Palazzo del Quirinale omaggia l’artista di Bagheria annoverato tra i più significativi del Novecento, con una mostra, ospitata nella Galleria di Alessandro VII fino al 9 ottobre, in cui riunisce i quadri di Renato Guttuso di ispirazione religiosa ed offre un’inedita prospettiva per penetrare più a fondo nelle sue opere: Guttuso. Inquietudine di un realismo.

L’esposizione, a cura di Fabio Carapezza Guttuso, Presidente degli Archivi Guttuso, e di Crispino Valenziano, Presidente della Accademia Teologica via pulchritudinis, è resa possibile dal sostegno del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, dei Musei Vaticani, del Museo Guttuso di Bagheria, della Camera dei Deputati e di prestigiose collezioni private.

Leggi tutto »Guttuso, inquietudini e ispirazioni religiose al Palazzo del Quirinale

Alphonse Mucha, Seasons Summer

Alphonse Mucha, atmosfere fatate ed occhi languidi al Complesso del Vittoriano

Atmosfere fatate in cui donne sensuali e seducenti divengono inconsapevoli protagoniste di un disegno artistico che si spinge oltre la semplice visione, alla ricerca dell’armonia, del sogno, dell’amor di patria, di ideali utopici: questo il genio di uno dei padri ispiratori dell’Art Nouveau celebrato, fino all’11 settembre, in una esposizione all’interno del Complesso del Vittoriano – Ala Brasini: Alphonse Mucha.
Una mostra iconica, femminile, in cui è possibile imbattersi in forme sinuose, sguardi sensuali, ma al contempo forti, ambiziosi, combattivi, celebrazione di una donna coraggiosa, fragile e protettiva: un florilegio di qualità femminee immortalate dal tocco leggero e dell’abile mano di Alphonse Mucha (Ivančice 1860 – Praga 1939).

ALFABETI SCRITTURE, Nicola De Maria

Percorsi di segni, alfabeti e scritture al MACRO Via Nizza

Fino al 2 novembre 2016 il MACRO via Nizza ospiterà il terzo appuntamento del progetto OPERE DELLA COLLEZIONE MACRO con la mostra Segni, alfabeti, scritture. Percorsi nell’arte contemporanea attraverso la collezione Macro, curata da Antonia Arconti. Un’esposizione che intende indagare l’intenso rapporto tra arti visive e scritture con una selezione di opere informale non a carattere figurativo. Due settori per ripercorrere ed approfondire il segno e le scritture.

Tatuaggio Asia Argento testimonial

TATTOO Forever, il tatuaggio nuova espressione d’arte

Il MACRO – Museo d’Arte Contemporanea Roma, presso gli spazi La Pelanda e Factory, dedica una mostra internazionale ad una nuova forma di arte contemporanea, espressione artistica moderna e originale, l’arte del tatuaggio, con TATTOO Forever, visitabile sino al 24 luglio 2016.
Un tributo con cui Roma ricorda la mostra pensata con gran lungimiranza nel 1985 da Renato Nicolini ed allestita negli spazi dei Mercati Traianei dall’emblematico titolo L’Asino e la zebra, origini e tendenze del tatuaggio contemporaneo.
Madrina della mostra l’attrice Asia Argento, divenuta opera errante con i suoi splendidi tatuaggi richiamanti delicati pizzi grazie alle sapienti mani di Marco Manzo, uno dei tatuatori italiani più conosciuti, nonché direttore artistico dell’esposizione.

World Press Photo, Migrants crossing

World Press Photo 2016, il mondo in uno scatto al Museo di Roma in Trastevere

Frammenti di vita quotidiana impressi nella pellicola grazie agli abili fotografi che raccontano storie di povertà, inquinamento; nuvole di smog che si alzano tra i grattaceli di Pechino; crateri enormi che deturpano con orribili esplosioni abitazioni e veicoli. Questo solo un assaggio della splendida mostra visitabile sino al 29 maggio negli spazi del Museo di Roma in Trastevere: World Press Photo 2016. Un’esposizione fotografica promossa da Roma Capitale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, in collaborazione con 10b photography e la World Press Photo Foundation di Amster­dam. Organizzazione e servizi museali sono di Zètema Progetto Cultura.

aperto particolare danieleime forgotten

FORGOTTEN…THE EXHIBITION: per non dimenticare…

Il MACRO – Museo d’Arte Contemporanea Roma racconta, con una mostra, aperta al pubblico sino al 15 maggio 2016, la trasformazione avvenuta in edifici di risalto della zona centrale della Capitale per opera di cinque Street Artist portoghesi: Forgotten…(The Exhibition).

Sito Le vie del Giubileo 1

Le vie del Giubileo: venti percorsi culturali a Roma per venti secoli di storia

Il Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo, Dario Franceschini, ha presentato, presso l’auditorium dell’Istituto Centrale per i Beni Sonori ed Audiovisivi, il progetto “Le vie del Giubileo: venti percorsi culturali a Roma per venti secoli di storia, arte e religioni”.
Un progetto importante che pone al centro il tema della Misericordia, elemento che accomuna tutte le religioni quale attributo di Dio. Obiettivo primario dell’iniziativa è porre la cultura al centro del dialogo, al fine di farne strumento per affermare i valori di accoglienza, integrazione e convivenza. Una valenza non solo temporale o legata al momento storico ma un’iniziativa messa a disposizione dei turisti e dei pellegrini.