George Everard Kidder Smith, Dome of St Peter’s Basilica

Eternal City: Roma negli scatti eterni dei fotografi anglosassoni

Roma, città che da sempre attrae l’interesse di curiosi e viaggiatori; una città ricca di storia, di avvenimenti che si sono susseguiti nei secoli e che ne hanno costruito, pezzo dopo pezzo, mattone dopo mattone, un dedalo di vie in cui si riflettono i suoi mille volti; una città raccontata nella sua eternità in una mostra che fino al 28 ottobre sarà ospitata presso la Sala Zanardelli del Vittoriano: Eternal City. Roma nella collezione fotografica del Royal Institute of British Architects (RIBA).

Tim Benton, Palazzo della Civiltá Italiana, EUR (archs. Giovanni Guerrini, Ernesto La Padula and Mario Romano)
Tim Benton, Palazzo della Civiltá Italiana, EUR (archs. Giovanni Guerrini, Ernesto La Padula and Mario Romano)

Il contributo del Royal Intitute of British Architects

Esposte 200 fotografie che raccontano scorci della Capitale tra la metà dell’Ottocento e l’età contemporanea; non scatti comuni, ma foto provenienti dalla collezione del Royal Institute of British Architects con sede a Londra. Una mostra frutto dell’intenso lavoro tra istituzioni realizzata a cura di Gabriella Musto e Marco Iuliano, realizzata in collaborazione con Valeria Carullo, curatrice per il RIBA della Robert Elwall Photographs Collection.

Roma sotto uno sguardo differente

Un modo accattivante di raccontare una città che ogni anno accoglie milioni di visitatori, per lo più stranieri, mostrandola sotto punti di vista talvolta poco conosciuti o che sfuggono all’occhio del turista, ma non solo, accecato da tanta ricchezza e bellezza. Uno sguardo nel contemporaneo per mezzo di scatti scelti di fotografi anglosassoni, come James Anderson, Tim Benton e Edwin Smith, che si sviluppa in un percorso che mostra luoghi familiari trasformati dal tempo.

Edwin Smith, Roman Forum, with the Arch of Septimus Severus in the foreground
Edwin Smith, Roman Forum, with the Arch of Septimus Severus in the foreground

Eternal City, un viaggio nella memoria

Un viaggio della memoria lungo scorci suggestivi ed emozionali reso possibile dai fotogrammi di otto fotografi a cui si aggiungono immagini selezionate dall’Architectural Press Archive, risorsa eccezionale per l’architettura.

Una mostra che restituisce un’immagine della Città Eterna in un momento chiave della sua esistenza; scorci iconici profondamente narrativi che spaziano dall’archeologia alla street photography, in un susseguirsi di riflessioni e critiche verso luoghi interpretati e raccontati dalla fotografia. Una bellezza che emerge prepotente nelle immagini in bianco e nero; una bellezza a cui i romani sono ormai abituati troppo presi dalla frenesia di una città in continuo fermento, ma che incontra il favore degli stranieri. Memorie alimentate da scultori, pittori, incisori, poeti, che hanno nutrito l’aurea che avvolge Roma da secoli.

Monica Pidgeon, Colonnade, St Peter’s Square (arch. Gian Lorenzo Bernini)
Monica Pidgeon, Colonnade, St Peter’s Square (arch. Gian Lorenzo Bernini)

La mostra

Immagini realizzate da fotografi che si fanno un po’ pittori con le loro movenze lente, lo studio dell’inquadratura, l’accurata scelta del mezzo da utilizzare, il posizionamento della macchina. Scorci iconici come la Scalinata di Trinità dei Monti immortalata da via dei Condotti, o i Fori con le sue rovine impregnate di storia. Cartoline urbane in cui la città racconta le sue glorie, la sua decadenza in un Grand Tour in cui antico e moderno si fondono in scatti dal taglio giornalistico. Come non rimanere affascinati vedendo sbucare tra scorci agresti la Cupola di San Pietro, o perdersi tra il suo colonnato tra luci ed ombre che tracciano il sentiero da percorrere.

Eternal City restituisce l’immagine di una Capitale la cui fama valica l’oceano, una fama costruita per immagini evocative di tempi e luoghi, interpretazione e rappresentazione di una memoria che fugge ma di cui rimangono oggetti tangibili che raccontano più di mille parole.

Ilenia Maria Melis

 

Eternal City

Roma nella collezione fotografica del Royal Institute of British Architects

fino al 28 ottobre 2018

Monumento a Vittorio Emanuele II – Il Vittoriano (Sala Zanardelli)

Piazza d’Ara Coeli – Roma

www.art-city.it

 

 

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

1 thought on “Eternal City: Roma negli scatti eterni dei fotografi anglosassoni”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto