Katsushika Hokusai La [grande] onda presso la costa di Kanagawa

La Grande Onda di Hokusai travolge la Capitale

Si è aperta al Museo dell’Ara Pacis di Roma la mostra Hokusai. Sulle orme del Maestro, una rassegna di 200 opere tra silografie policrome e dipinti su rotolo che racconterà un artista che nell’arco di sessanta anni ha prodotto paesaggi, vedute e figurazioni in grado di influenzare persino gli artisti parigini di fine Ottocento; tra i protagonisti del movimento del Japonisme, infatti, nomi celebri come Manet, Toulouse Lautrec, Van Gogh e Monet.

 

Le orme di Hokusai

Katsushika Hokusai (1760-1849), un Maestro fecondo accostato e messo a confronto con artisti che, seguendo le sue orme, diedero vita a nuove linee, forme, colori in equilibrio con il tradizionale filone dell’ukiyo-e.

Katsushika Hokusai Il Fuji da Gotenyama presso Shinagawa sul Tōkaidō
Katsushika Hokusai Il Fuji da Gotenyama presso Shinagawa sul Tōkaidō

Una mostra che apporta ulteriore conoscenza rispetto al mondo fluttuante di un’artista che amava sperimentare formati e tecniche spaziando dai dipinti ad inchiostro su rotoli, alle silografie policrome destinate al grande mercato, spingendosi sino ai più raffinati surimoro utilizzato come biglietti augurali, calendari o eventi.

La prima monografica a Roma dedicata ad Hokusai; una celebrazione di quella leggiadria di tratti e colori per un vero e proprio Maestro in grado di incantare lo spettatore. Un’esposizione suddivisa in cinque sezioni, ciascuna legata ad un soggetto della moda.

Katsushika Hokusai Giornata limpida col vento del sud (o Fuji Rosso)
Katsushika Hokusai Giornata limpida col vento del sud (o Fuji Rosso)

La Grande Onda

Come non rimanere rapiti dai rotoli raffiguranti il Monte Fuji in cui la valle è evidenziata da campi che tentano di raggiungere l’innevata vetta che si erge in un cielo costellato di soffici nuvole; per la prima volta messi a confronto, ci permettono guardare con gli occhi di Hokusai vivendo una giornata dall’aurora al tramonto. Ancora una natura travolgente con La [grande] onda presso la costa di Kanagawa, dalla serie Trentasei vedute del monte Fuji (1830-1832); due imbarcazioni vengono trascinate dalla furia del mare che, nervoso, biancheggia innalzandosi oltre l’orizzonte. Altrove, una sinuosa carpa nuota nella corrente a cui una piccola tartaruga sembra non resistere (Carpa e tartaruga, 1839); una tigre si mimetizza tra i bambù per non farsi scorgere dalla preda (Tigre tra i bambù, 1839).

Katsushika Hokusai La [grande] onda presso la costa di Kanagawa
Katsushika Hokusai La [grande] onda presso la costa di Kanagawa

Ma non solo vedute, paesaggi e animali, anche seduzione con raffinate immagini dipinte su carta o seta; tra queste anche rotoli da appendere firmati da Eisen e dagli allievi più vicini ad Hokusai, tra cui Teisai Hokuba e Katsushika Hokumei. Citando Eisen, ecco le immagini pericolose (abunae) che raffiguravano scene amorose, o la cortigiana più volte copiata da Van Gogh e pubblicata anche sul Paris Illustré.

Keisai Eisen Totsuka: Masuyama di Matsubaya dalla serie: Gioco del Tōkaidō con cortigiane: Cinquantatré coppie a Yoshiwara, 1825
Keisai Eisen Totsuka: Masuyama di Matsubaya dalla serie: Gioco del Tōkaidō con cortigiane: Cinquantatré coppie a Yoshiwara, 1825

Non solo paesaggi

Donne dai lineamenti delicati, assorte nelle loro occupazioni, ammantate in tessuti variopinti decorati con minuzia di particolari; cortigiane, geishe, donne legate al mondo del piacere, idealizzate sino a divenire simbolo di moda ed eleganza.

Ancora simboli, saggi e immortali per una ventata benaugurale di alta qualità; soggetti e oggetti legati alle festività, alle credenze, alle stagioni in una produzione commissionata da privati per una cerchia ristretta di persone.

Oltre ai famosi manuali di Hokusai dal tocco vermiglio ed il contorno grigio-nero, esposti anche i Manga, essenza della sua arte, testimonianza tangibile della sua ricerca creativa in grado di catturare l’essenza della natura.

Non solo una mostra, ma un campionario di stagioni, eventi atmosferici, elementi paesaggistici, classi sociali; una finestra aperta verso il mondo giapponese, un orizzonte incantevole tutto da contemplare.

Ilenia Maria Melis

 

 

 

 

HOKUSAI. Sulle orme del Maestro

fino al 14 gennaio 2018

Museo dell’Ara Pacis

Lungotevere in Augusta – Roma

www.hokusairoma.it

CATALOGO DELLA MOSTRA DISPONIBILE SU AMAZON

 

Attenzione: dal 26 dicembre 2017 al 14 gennaio 2018 (escluso il 31 dicembre e 01 gennaio) apertura straordinaria serale tutte le sere dalle 19.30 fino alle ore 23.30 (ultimo ingresso 22.30)

 

 

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

1 thought on “La Grande Onda di Hokusai travolge la Capitale”

I commenti sono chiusi.